Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » Gruppi organizzati » 1 MAGGIO: NO ALLE APERTURE DOMENICALI E FESTIVE

1 MAGGIO: NO ALLE APERTURE DOMENICALI E FESTIVE

Anche Confcommercio Treviso sostiene l’azione regionale
Aperture domenicali e festive: la questione, imposta dal Decreto Salva Italia, da anni sta dividendo l’opinione pubblica, la politica e le categorie economiche, e torna a farsi sentire in concomitanza con il 1 maggio. La nostra Organizzazione è da sempre impegnata sul fronte del no, nella convinzione che le aperture domenicali e festive indiscriminate e totalmente liberalizzate non portino alcun vantaggio né alle imprese del settore, né ai consumatori. Su questo dibattito, sono state avviate varie campagne di sensibilizzazione, prima fra tutte quella promossa da Terziario Donna, dal titolo “Riprendiamoci la domenica”, che ha messo in luce la necessità di regolamentare il settore per le conseguenze sul piano umano e sociale, a tutela della famiglia e dell’intera comunità. Per Confcommercio Treviso, è indispensabile programmare le aperture domenicali dei negozi solo in occasione di alcuni significativi periodi dell’anno o per circostanze ed eventi organizzati, lasciando in tal modo la possibilità ad imprenditori e lavoratori di godersi la giornata della domenica e di programmare i propri orari di apertura sulla base delle esigenze della clientela e del territorio con flessibilità ed intelligenza, in sintonia con l’imprenditoria locale.
Ecco l’ultima posizione di Confcommercio regionale
aperture 1° maggio