Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » ALBERGATORI, ECCO TUTTI I DATI, SIAMO AL 40% DI OCCUPAZIONE DELLE CAMERE

ALBERGATORI, ECCO TUTTI I DATI, SIAMO AL 40% DI OCCUPAZIONE DELLE CAMERE

Giovanni Cher, presidente di Federalberghi, risponde a Cà Sugana e snocciola i dati. Ecco come trasformiamo il visitatore in turista.

Mentre Cà Sugana gongola per l’aumento del 5% di arrivi e fa appello alla “flessibilità e prontezza delle imprese”, il presidente di Federalberghi Giovanni Cher, congiuntamente al sistema Confcommercio ed al supporto statistico del Consorzio Marca Treviso, snocciola i dati sul turismo nel Comune di Treviso: “siamo al 40% scarso di occupazione media delle camere. Abbiamo il 60% di occupazione da colmare ed invitiamo l’Assessore Camolei a condividere con noi i dati ed a confrontarci sulle strategie per il futuro. Venerdi scorso abbiamo presentato l’intera offerta promo-commerciale predisposta dal sistema Confcommercio per la Mostra del Museo di Santa Caterina e ci stupiamo di questi nuovi e ridondanti appelli quando abbiamo seriamente dimostrato l’investimento economico e di risorse messo in campo.”
“L’occupazione media delle camere”- prosegue Cher- “non supera le due notti (1,97 per la precisione) e la sfida è quella di consolidarla, aumentarla, internazionalizzarla. Questo è turismo vero- tutto il resto – che fa impennare gli arrivi e gioire l’Assessore, è animazione, manifestazione, rivitalizzazione del tessuto urbano che dir si voglia- ovviamente positiva, soprattutto per negozi e pubblici esercizi – ma questo serve poco alle strutture alberghiere, noi per turismo a Treviso intendiamo una permanenza di almeno un giorno nelle camere del territorio. E per incrementarlo, la strada obbligata è quella dei grandi eventi, che richiami pubblico anche da fuori regione e che quindi abbia bisogno di pernottare. Creiamo un circolo virtuoso: turisti che dormono e che contribuiscono versando la tassa di soggiorno a finanziare nuovi grandi eventi”. “Quattro”- conclude Cher-“ sono le parole d’ordine per giocare sul serio la sfida del turismo che il Comune dovrebbe condividere: programmazione, continuità, commercializzazione, estensione del raggio territoriale. Il turismo è una carta importante che va giocata mettendo in campo non solo il comune capoluogo, ma l’intera provincia, perché solo così possiamo trasformare il visitatore in turista. L’obiettivo è quello di trasformare il biglietto della mostra in una scoperta della provincia intera. Noi albergatori e tutto il sistema Confcommercio siamo già su tutte queste parole d’ordine e per questo motivo la Mostra Storie dell’Impressionismo diventerà la prima, grande, tappa di un percorso comune che può dare la svolta vera a questo territorio. Le nostre imprese, i nostri alberghi, i nostri negozi, sono pronti.”
Leggi e consulta i dati sulla ricettività alberghiera nel comune di Treviso (elaborati dal Consorzio Marca Treviso).

il-turismo-nel-comune-di-treviso