Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » MONDO DEL LAVORO » Circolari » COMUNICAZIONE AI SINDACATI DEI LAVORATORI SOMMINISTRATI

COMUNICAZIONE AI SINDACATI DEI LAVORATORI SOMMINISTRATI

Si ricorda che, ai sensi del d.lgs. n. 276/2003, è previsto l’obbligo per tutti i datori di lavoro, che usufruiscono delle prestazioni dei lavoratori somministrati (quindi per il tramite delle Agenzie di somministrazione), di comunicare alle rappresentanze sindacali aziendali o, in mancanza, alle organizzazioni sindacali territoriali l’utilizzo di tali lavoratori.

La comunicazione deve essere presentata:
a) Prima della stipula del contratto di somministrazione (ove ricorrano motivate ragioni di urgenza entro i 5 giorni successivi) e deve contenere il numero dei lavoratori e i motivi del ricorso alla somministrazione;
b) Ogni 12 mesi, anche per il tramite dell’Associazione di categoria (nel nostro caso ConfCommercio), e deve contenere il numero dei lavoratori e la qualifica, i motivi dei contratti di somministrazione conclusi e la durata degli stessi.

In caso di mancata comunicazione è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 250 a euro 1.250. La sanzione viene applicata:
• sia in caso di mancato assolvimento dell’obbligo di comunicazione
• sia qualora si ravvisi un non corretto assolvimento dello stesso

Si ricorda che in provincia di Treviso le aziende possono ottemperare a tale obbligo, inviando entrambe le comunicazioni, alle Organizzazioni sindacali territoriali per il tramite dell’Ente Bilaterale – EBiCom.