Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » CORTE DELLE ROSE RINASCE E CONEGLIANO GUARDA AL FUTURO

CORTE DELLE ROSE RINASCE E CONEGLIANO GUARDA AL FUTURO

Corte delle Rose rinasce ed invita tutti al “compleanno zero”. Lo fa con una conferenza stampa, ma anche con una vera e propria festa, che inizia alle 18 per dilungarsi fino a tarda sera con la Festalonga, il brindisi, la torta augurale, ma che passa attraverso incontri e presentazioni coi cittadini. Per condividere un risultato che è si del commercio, ma soprattutto del parternariato Pubblico-Privato che ha consentito a questa realtà di diventare prima un distretto del commercio, poi anche un incubatore per nuove imprese e nuove attività ed ora un significativo punto di riferimento per tutte le attività di marketing destinate a rivitalizzare il centro cittadino.
Una sorta di centro commerciale naturale all’interno di una città reduce da 8 anni di crisi strutturale e di restrizione di consumi, in grado di fare da “progetto pilota” o “area test” per altre importanti zone del centro che necessitano di riqualificazione e rilancio.
Corte delle Rose, dopo 28 anni di vita, accoglie la sfida della modernizzazione coniugando architettura ed urbanistica con le nuove tendenze di sviluppo commerciale: rinnovo delle unità immobiliari, ottimizzazione delle locazioni, avvio di co-working, incentivazione di nuove imprese e nuove tipologie merceologiche, piano di marketing urbano, messa a regime di nuovi progetti sperimentali per rilanciare cultura e turismo, lavori di gruppo ed interscambio nei progetti con Conegliano in Cima.
“Siamo particolarmente orgogliosi” –afferma il presidente di Ascom Luca Ros– “di questa importante tappa, la prima di un nuovo percorso nuovo, associativo ed istituzionale, che ci distingue nel panorama provinciale. Giusto 10 giorni fa, abbiamo mappato la grande distribuzione in questa provincia, mettendo in evidenza come i centri storici ed urbani siano di fronte ad una sfida epocale con una quantità enorme di colossi. Oggi, siamo in grado di presentare una risposta strategica ed intelligente che ha saputo trasformare un segnale legislativo in una opportunità concreta per le imprese del territorio.”
“Il distretto del commercio urbano di Conegliano” – afferma il coordinatore Rosario Cardillo– “si caratterizza come strumento di coagulazione di idee e progetti per il rilancio delle azioni di marketing urbano. Dai quattro asset d’iniziativa individuati, scaturisce oggi il primo programma d’intervento che mette al centro il tema della incubazione di neo imprese nei locali sfitti, a partire dalla Galleria Corte delle Rose, quale fase sperimentale che prelude all’estensione degli interventi agli altri comparti commerciali. Il distretto si propone anche come “luogo” favorevole a sviluppare un confronto aperto sui temi della pedonalizzazione del Centro urbano, sull’interazione commercio-turismo e sull’evoluzione dell’esperienza “Conegliano in Cima”, in chiave di rinnovata attenzione allo sviluppo in area marketing dei punti vendita.”
“L’Amministrazione Comunale di Conegliano ha tra i suoi obiettivi principali la valorizzazione e rivitalizzazione del centro commerciale naturale, individuato nei sui 4 ambiti specifici (1. Borgo Madonna-via XI febbraio -corso Mazzini / 2. Piazzale Zoppas via Colombo via Garibaldi via Carducci 3. Contrada Granda 4. Corte dell Rose) – spiega il sindaco Floriano Zambon – “salutiamo quindi con grande favore l’avvio di questo primo percorso, che parte con Corte delle Rose. Si tratta di una ulteriore opportunità per presentare in modo innovativo il commercio in centro, attraverso strumenti nuovi e far fronte alle sfide odierne. Mi compiaccio con il dott. Cardillo ed il suo gruppo di lavoro, che sta operando per confermare la potenzialità della città di Conegliano come punto di rifermento della distribuzione per tutta l’area vasta del Coneglianese”.
Corte delle Rose è un progetto del 1988, completato nel 1990, che porta la firma degli architetti Foltran e Meneghello, che grazie ad un piano di riqualificazione ha riconvertito l’area dell’ex industria Dal Vera ed ex cinema all’aperto Fabris, anticipando l’idea del centro commerciale naturale integrato con il centro cittadino.

Consulta l’intervento sul progetto.
SLIDE DISTRETTO COMMERCIALE