Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » EMERGENZA RIFIUTI: ORGANIZZATI DUE INCONTRI CON GLI ESERCENTI DI TREVISO

EMERGENZA RIFIUTI: ORGANIZZATI DUE INCONTRI CON GLI ESERCENTI DI TREVISO

In vista dell’arrivo delle prossime fatture in programma a inizio novembre, Contarina e Ascom – Confcommercio organizzeranno degli incontri con tutti gli esercenti del comune di Treviso per illustrare il nuovo sistema tariffario.  Questa mattina nella sede di Contarina a Spresiano, si è tenuto un incontro del tavolo di lavoro permanente costituito tra Contarina e Ascom-Confcommercio, a cui hanno partecipato il presidente di Contarina Franco Zanata, il direttore generale Michele Rasera, il presidente del Consorzio Tv Tre Franco Bonesso, il direttore dei Consorzi Priula e Tv Tre Paolo Contò, il vice presidente vicario di Confcommercio Roberto De Lorenzi e il presidente del mandamento di Treviso e referente per il centro storico Stefano Mazzoli.  Tema principale la nuova tariffa puntuale per le utenze non domestiche, applicata dal 1° luglio 2014 anche nel capoluogo della Marca. “L’incontro di oggi ribadisce la volontà di un confronto costruttivo per intraprendere scelte condivise. – ha dichiarato il direttore generale di Contarina Michele Rasera – Abbiamo deciso di organizzare due incontri, che si terranno verso metà novembre, con tutti gli esercenti del comune di Treviso per illustrare il nuovo sistema tariffario, in vista della spedizione delle prossime fatture. Valuteremo tutti i casi particolari che ci verranno segnalati, sia in termini di servizio sia di tariffe.”  Durante l’incontro si è precisato che Contarina non determina le tariffe, ma le applica. Queste sono approvate ogni anno dall’Assemblea dei Comuni dei Consorzi Priula e Tv Tre, dove i Sindaci condividono e determinano le tariffe, uguali per tutti. Negli altri 49 Comuni consorziati, infatti, dal 2001 viene applicata la tariffa puntuale: ogni utenza paga una quota fissa e una quota variabile e gli importi sono gli stessi per tutti, commisurati secondo il principio “pago quanto produco”. Questo sistema ha portato al raggiungimento di risultati di eccellenza riconosciuti a livello nazionale: basti pensare che nel primo semestre 2014 è stato raggiunto l’85% di raccolta differenziata.