Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » DAL TERRITORIO » Confcommercio Conegliano » IDENTITA’ E RAPPRESENTANZA: TREVISO E CONEGLIANO SI FONDONO PER DARE VITA AD UNA NUOVA ASSOCIAZIONE

IDENTITA’ E RAPPRESENTANZA: TREVISO E CONEGLIANO SI FONDONO PER DARE VITA AD UNA NUOVA ASSOCIAZIONE

Si rafforza sul piano dimensionale il sistema Confcommercio: dopo la decisione delle rispettive assemblee dei quadri, Ascom Treviso ed Ascom Conegliano si fondono, diventando un’unica Associazione, con una forte capillarità territoriale e numerosi servizi erogati agli oltre 5000 soci del territorio mandamentale attraverso le 8 sedi (Treviso, Conegliano, Montebelluna, Asolo, Valdobbiadene, Mogliano, Roncade, Quinto-Paese).
Una struttura, quella di Confcommercio, radicata nel territorio provinciale da oltre 60 anni, che conta su un’organizzazione che raggruppa le imprese del terziario per mandamenti, ovvero comprensori territoriali omogenei con l’obiettivo di garantire a tutti una rappresentanza vicina, efficace, puntuale, in ogni frazione o paese.
La decisione delle due Associazioni avviene al termine di un percorso sindacale costruito nel tempo, in linea con le politiche associative nazionali, che chiedono al territorio di “fare sintesi” laddove possibile, di semplificare i livelli, di aumentare la rappresentanza senza moltiplicare la funzioni, ma anzi, rendendole sempre più efficaci, applicando quelle politiche associative mature che il nuovo contesto chiede.
Identità e rappresentanza: sono queste le due parole chiave che caratterizzano la politica sindacale della nuova Confcommercio, che guarda al futuro con il desiderio di rafforzare, da una parte l’identità, (dando visibilità e riferimento culturale a tutti i soggetti attivi nel territorio) e dall’altra di “fare rappresentanza” in modo da organizzare la molteplicità delle istanze provenienti dalle numerose categorie associate.
“La funzionalità del sistema”- ribadiscono i Presidenti Pomini (per Treviso) e Ros (per Conegliano)-“ in un’epoca complessa come la nostra che chiede ai corpi intermedi, quali sono le Associazioni di categoria, di dare risposte sicure andando oltre le ideologie, può essere garantita solo se si riesce a mettere a fuoco il “vero interesse comune”, con una forza aggregativa riconoscibile e forte vicina al senso autentico dell’appartenenza”.
Quella che un tempo era la nota “Associazione commercianti”, oggi risponde al nome di Confcommercio, pur con le sue declinazioni territoriali, e dà voce al terziario di mercato, ovvero a tutti i settori che fanno capo al commercio, al turismo ed ai servizi, esclusa la Pubblica Amministrazione.
In termini economici, il territorio a cui fa capo la nuova Associazione mandamentale Treviso-Conegliano esprime oltre 41 mila unità locali su un totale provinciale di oltre 54 mila. In quota, il mandamento di Conegliano rappresenta il 22% della composizione economica terziaria provinciale (fonte EconLab Research Netowrk su dati Infocamere, 2014). Si tratta di numeri importanti in termini assoluti e percentuali che impegneranno la nuova Associazione in una efficace rappresentanza.
Dal punto di vista operativo, i servizi erogati saranno puntuali ed innovativi, ed ogni impresa potrà fare riferimento alla sede territoriale più vicina, beneficiando dell’offerta formativa generale, delle convenzioni agevolate, delle consulenze specializzate.
Conegliano, come il resto del territorio mandamentale, avrà i propri referenti territoriali che saranno, come tutti i dirigenti di Confcommercio, i veri sensori del cambiamento delle imprese in grado di poter leggere le difficoltà, raccogliere le richieste, proporre le soluzioni rapportandosi con la struttura centrale
Consulta i dati dell’economia terziaria della nuova Associazione:
Dati economici