Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » IL TURISMO DI MARCA SULLA MOSTRA DI GOLDIN: OPPORTUNITA’ INDISCUTIBILE

IL TURISMO DI MARCA SULLA MOSTRA DI GOLDIN: OPPORTUNITA’ INDISCUTIBILE

Le categorie del comparto turistico non hanno dubbi: la mostra è un’opportunità indiscutibile

Il comparto turistico della provincia di Treviso non ha dubbi: la mostra di Marco Goldin in programma nell’autunno nel Museo di S. Caterina è una indiscutibile opportunità economica per il rilancio della città e dell’intero territorio. E lancia un appello al Sindaco ed al Comune: “avanti tutta, andando oltre gli steccati, le logiche dei veti incrociati, le sterili polemiche, l’attivismo dei singoli gruppi di interesse”.

“La mostra attira gente in centro e nel comprensorio intero, proietta la città in uno scenario culturale di prim’ordine, in totale coerenza con l’identità di città d’arte, porta vantaggio all’economia locale, qualifica un’immagine cittadina troppo spesso deteriorata da stereotipi dettati dall’ignoranza e dagli eccessi di provincialismo, favorisce ed incentiva la conoscenza dell’offerta culturale e museale già esistente. Insomma, aggiunge valore e contenuto ad una Treviso che stenta a trovare una sua connotazione identitaria forte, giunta al capolinea dopo anni non solo di crisi economica, ma di politiche poco lungimiranti che hanno portato fino ad ora eventi culturali temporanei e spot”. “La mostra a S. Caterina è – sostengono compatti tutti i rappresentanti del turismo di Marca aderenti a Confcommercio- “l’inizio di un nuovo ciclo destinato ad articolarsi nel tempo e negli anni, così da consolidare il posizionamento tra le migliori città d’arte d’Italia. Non si tratta di sostenere una logica di cassa o di bottega, ma di favorire una politica culturale ampia che ci consenta di non restare fanalino di coda nel panorama culturale nazionale ed internazionale. L’investimento su S. Caterina va visto come un investimento necessario che dura nel tempo e non come uno spreco fine a se stesso.”

“Non ci riconosciamo”- concludono i referenti del comparto turistico del sistema Confcommercio- “nello scadimento del dibattito a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni, che ha totalmente perso di vista non solo l’educazione di base, ma la visione unitaria di una città che ha di fronte a sé la grande sfida del rilancio culturale. A Marco Goldin esprimiamo la massima e totale solidarietà”.

L’appello è condiviso dai presidenti del sistema Confcommercio:

Gianni Garatti, Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso

Federico Capraro, Federalberghi della Provincia di Treviso

Franco Zoppè, Fipe-Confcommercio della Provincia di Treviso

Paolo Fantin,  Presidente Gruppo Ristoratori Confcommercio Treviso