Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » IMPIANTI DI BENZINA: IN VENETO NIENTE PIU’ OBBLIGHI PER LE APERTURE FESTIVE

IMPIANTI DI BENZINA: IN VENETO NIENTE PIU’ OBBLIGHI PER LE APERTURE FESTIVE

Moreno Parin, rappresentante dei gestori: “Dall’Antitrust alla Regione: stabilito un principio di libertà ed equità per la categoria”

Impianti di carburante e aperture festive: finalmente arriva la “liberalizzazione dagli obblighi”. In sostanza, il gestore non sarà più obbligato a tenere aperto l’impianto la domenica e nelle festività, basterà mantenere in funzione il self service. Lo dice una delibera della Regione Veneto appena varata, in linea con le annose richieste di Confcommercio Veneto e con il recente pronunciamento dell’Antitrust, avvenuto in seguito alla segnalazione inviata nei mesi scorsi da Moreno Parin, membro della Commissione regionale carburanti in rappresentanza della categoria per la Confcommercio regionale. Una vittoria per la Confcommercio Veneto e in particolare per la categoria dei gestori. Per Treviso in particolare, visto che la rivoluzione è partita da qui e che il presidente Parin è prima di tutto trevigiano. Il provvedimento riguarda circa 1.950 impianti di carburante in tutta la regione.

“Finalmente è stato eliminato l’anacronistico obbligo di apertura festiva nel 10% degli impianti, in linea con le richieste inoltrate alla Regione – dichiara Parin – Il gestore potrà decidere in base alle proprie esigenze e non sulla scorta di imposizioni burocratiche. Su questo principio di libertà ed equità si è basata la mia segnalazione all’Antitrust, che l’ha accolta pronunciandosi a favore dell’eliminazione dell’obbligo delle aperture festive, ma anche degli orari minimi obbligatori di apertura. Ora c’è anche la delibera della Regione e siamo soddisfatti. L’auspicio è che la Regione Veneto, nella prossima legislatura, dia seguito a quanto stabilito dall’Antitrust anche sul fronte degli orari”.