Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » IN DIRETTA DA BRUXELLES: LE STRADE PER L’UNITA’ NELL’UE A 27

IN DIRETTA DA BRUXELLES: LE STRADE PER L’UNITA’ NELL’UE A 27

Dagli uffici di Bruxelles sappiamo che….

Come annunciato dal Presidente Juncker nel discorso sullo stato dell’Unione 2016, la Commissione europea ha presentato il Libro bianco sul futuro dell’Europa, che rappresenta il suo contributo al vertice di Roma del 25 marzo 2017.
Mentre ci prepariamo a celebrare il 60o anniversario dell’UE, possiamo guardare indietro, a sette decenni di pace e a un’Unione allargata di 500 milioni di cittadini che vivono liberi in una delle economie più prospere del mondo. Ma dobbiamo guardare anche avanti, alla visione che l’UE delineerà per il suo futuro in 27. Il Libro bianco, che delinea le principali sfide e opportunità per l’Europa nei prossimi dieci anni, presenta cinque scenari per la possibile evoluzione dell’Unione da qui al 2025, a seconda della risposta che verrà fornita.
Il Libro bianco esamina il modo in cui l’Europa cambierà nel prossimo decennio (dall’impatto delle nuove tecnologie sulla società e l’occupazione ai dubbi sulla globalizzazione, le preoccupazioni per la sicurezza e l’ascesa del populismo) e la scelta che si troverà a fare: subire passivamente queste tendenze o guidarle e cogliere le nuove opportunità che offrono. Mentre altre parti del mondo si espandono, la popolazione e il peso economico dell’Europa diminuiscono. Entro il 2060 nemmeno uno degli Stati membri raggiungerà l’1% della popolazione mondiale, ragione pressante per restare uniti e ottenere maggiori risultati. La prosperità dell’Europa, forza globale positiva, continuerà a dipendere dalla sua apertura e dai forti legami con i partner.
Il Libro bianco delinea cinque scenari, ognuno dei quali fornisce uno spaccato di quello che potrebbe essere lo stato dell’Unione da qui al 2025, a seconda delle scelte che l’Europa effettuerà. Gli scenari, che contemplano una serie di possibilità e hanno carattere illustrativo, non si escludono a vicenda né hanno pretese di esaustività.