Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » JOBS ACT: UN PROVVEDIMENTO NEL SEGNO DEL BUON SENSO

JOBS ACT: UN PROVVEDIMENTO NEL SEGNO DEL BUON SENSO

Confcommercio su Jobs Act: ha prevalso il buonsenso

In arrivo norme coerenti a preparare la ripresa
Confcommercio Treviso apprezza gli interventi del governo orientati a dare respiro a diversi strumenti per favorire le assunzioni e maggiore certezza delle norme. In programma un calendario di incontri.

“E’ apprezzabile che il governo, accanto al  nuovo contratto a tutele crescenti, abbia colto l’importanza di salvaguardare quei fondamentali strumenti di flessibilità in entrata che possono offrire ulteriori opportunità di impiego, confermando nei diversi provvedimenti una visione positiva sul futuro” è il commento del presidente di Confcommercio Treviso, Renato Salvadori, sui provvedimenti approvati del Jobs act.
“Con strumenti adeguati le imprese del commercio, turismo, servizi e trasporti, faranno la loro parte” prosegue Salvadori “e bisogna dare atto al governo di aver operato nella giusta direzione prestando attenzione all’economia reale del paese”.
Quanto al rischio boom partite iva “fittizie”, derivante dall’eliminazione dei Co-co-pro, il presidente conferma che “l’impianto stesso del provvedimento non dovrebbe favorirlo, visto che le esigenze di flessibilità delle piccole e medie imprese del terziario possono comunque far riferimento al lavoro a chiamata”. E’ in fase di definizione un calendario di riunioni mandamentali nelle quali verrà illustrato, dai tecnici e funzionari dell’Associazione, il nuovo provvedimento, le modalità di applicazione e tutti i vantaggi che ne derivano per l’occupazione.