Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » LA CITTA’ PIANGE BIANCA PRESTIANNI, STORICA IMPRENDITRICE DEL CENTRO STORICO

LA CITTA’ PIANGE BIANCA PRESTIANNI, STORICA IMPRENDITRICE DEL CENTRO STORICO

E’ mancata ieri (8 gennaio) Bianca Prestianni, vinta da un male che combatteva con coraggio dal 2008. Bianca Quaino in Prestianni aveva 67 anni, originaria di Udine, era arrivata a Treviso il 12 aprile del 1969, anno in cui ha dato inizio alla sua vita trevigiana, sposandosi con Mario Prestianni e rilevando contestualmente la Filatelia di via Orioli n. 8 (laterale di via Roma). Era anima e cuore pulsante della Filatelia trevigiana, attività che ha sempre gestito nei decenni con successo e grande competenza insieme al marito Mario, tanto da diventare un punto di riferimento nazionale per i numerosi appassionati di filatelia, un settore che l’ha portata a sviluppare e coltivare moltissimi interessi culturali ed artistici. Era una instancabile organizzatrice di mostre, le ultime delle quali organizzate all’Archivio di Stato di Treviso (nota quella dedicata alle monete), ma anche in negozio. Basta ricordare quelle tematiche filateliche dedicate al Giappone, organizzate nello stesso periodo della mostra di Casa dei Carraresi, che hanno avuto un grande riscontro.
Amava moltissimo la città e si è sempre adoperata per il rilancio particolare della zona di via Roma, collaborando con iniziative e progetti coi colleghi commercianti e con l’Ascom-Confcommercio che ne ricorda “l’eccezionale disponibilità associativa, lo spirito imprenditoriale, l’entusiasmo per le iniziative, la forza di volontà e l’energia che metteva in tutti i progetti, qualificandosi come un’imprenditrice colta, gentile e raffinata che ha saputo conciliare lavoro, passioni e famiglia, scrivendo una pagina importante ed indimenticabile del commercio trevigiano.” La storia e la risonanza del negozio è nota in tutta Italia ed è stata ricordata anche nel giornale nazionale nazionale l’Arte del Francobollo, che nel prossimo numero la ricorderà.
Lascia i due figli, Luca ed Elena, e l’amatissimo marito Mario, che proseguirà l’attività “senza la spalla importante di Bianca”. Il funerale si svolgerà martedi 12 gennaio 2016 alle ore 10,15 nella parrocchia di San Bartolomeo a Treviso.