Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » Confcommercio Notizie » MOTTA DI LIVENZA: SABATO 26 UN CONCERTO IN MEMORIA DELL’ALLUVIONE

MOTTA DI LIVENZA: SABATO 26 UN CONCERTO IN MEMORIA DELL’ALLUVIONE

Promosso dalla Camera di Commercio nel Santuario della Madonna dei Miracoli

Si svolgerà sabato prossimo 26 novembre, alle 20.45, nel Santuario della Madonna dei Miracoli di Motta di Livenza, un Concerto in memoria della grande Alluvione di cinquant’anni fa. Il Concerto sarà tenuto dai quaranta musicisti che compongono l’Orchestra “Filarmonia Veneta”, una delle compagini oggi più affermate nel panorama musicale del Triveneto.
Verranno proposti brani di Vivaldi e Mozart, che faranno rivivere l’eco della speranza che, nonostante la tragedia della calamità naturale, la gente del territorio alluvionato provò da subito per iniziare a risollevarsi e pensare al futuro.
L’iniziativa è il frutto di un progetto della Camera di Commercio Treviso-Belluno, con la collaborazione dell’associazione Civiltà Altolivenza, che ha scelto di richiamare l’attenzione sull’inondazione del 1966, quale evento di enorme portata anche per gli aspetti economico-sociali che hanno investito l’area liventina.
“Si può dire che l’Alluvione abbia rappresentato una data di forte impatto anche per la storia economica dell’area delle due sponde liventine – dichiara il Presidente della Camera di Commercio Mario Pozza – per gli ingenti danni che ha provocato e per la nuova realtà produttiva che è nata successivamente e che ha generato ricchezza diffusa. Dobbiamo ora dimostrare di aver compreso bene la lezione di quel fatto disastroso, attraverso scelte adeguate che diano sicurezza al territorio.”
Per questo la Camera di Commercio assieme a Civiltà Altolivenza promuove delle iniziative di memoria che si terranno nei prossimi tre mesi, in sedi diverse e con contenuti diversi, per estendere la conoscenza e la sensibilità dell’opinione pubblica e delle istituzioni sull’esigenza di scongiurare altre inondazioni che avrebbero un effetto economico catastrofico per l’area altoliventina.
L’importante Concerto del 26 novembre si tiene nel Santuario mariano di Motta, luogo sommerso cinquant’anni fa come altri, da una piena d’acqua alta oltre due metri, e simbolo morale riconosciuto da tutti per il suo profilo spirituale autentico.