Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » Gruppi organizzati » PIU’ LIBRI PER I LETTORI E PIU’ SALUTE PER LE LIBRERIE

PIU’ LIBRI PER I LETTORI E PIU’ SALUTE PER LE LIBRERIE

libriPer far tornare gli italiani a leggere è arrivato il bonus libri. Si tratta di un vero e proprio credito d’imposta in misura pari al 19 per cento della spesa sostenuta per l’acquisto di libri e pubblicazioni in formato cartaceo. La notizia è stata accolta positivamente dal gruppo librai Confcommercio che da tempo sollecitava provvedimenti per il rilancio del settore.

L’ incentivo fiscale potrà essere utilizzato per diminuire il carico fiscale sui redditi delle persone fisiche e delle persone giuridiche su di un tetto massimo di spesa di duemila euro per anno solare. Tale importo massimo è, a sua volta, suddiviso in due ulteriori limiti: mille euro l’anno per i libri di testo scolastici ed universitari e mille euro l’anno per tutte le altre pubblicazioni.

Il nuovo bonus fiscale finalizzato a favorire la diffusione della lettura è previsto nel decreto per lo sviluppo collegato alla legge di stabilità, a valere per gli anni 2014, 2015 e 2016.

 Per poter usufruire del credito d’imposta del 19 per cento è necessario che la spesa sia stata documentata fiscalmente dal venditore e che il libro sia munito di codice Isbn (International standard book number), il numero che identifica a livello internazionale in modo duraturo un titolo o una edizione di un titolo da parte di un determinato editore.