Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » SISTRI: CHIARIMENTI SUL NUMERO DI DIPENDENTI

SISTRI: CHIARIMENTI SUL NUMERO DI DIPENDENTI

Il Ministero dell’Ambiente ha recentemente pubblicato, sul portale ufficiale del sistema di tracciabilità dei rifiuti (www.sistri.it), un aggiornamento della sezione “domande frequenti” contenente un chiarimento riguardo le modalità di calcolo del numero di dipendenti.
Ricordiamo che il numero di dipendenti complessivo dell’impresa determina se un’impresa che produce rifiuti pericolosi è obbligata o no all’iscrizione, le imprese che producono rifiuti pericolosi che hanno fino a 10 dipendenti non sono soggette a iscrizione, mentre quelle che hanno complessivamente più di 10 dipendenti e producono rifiuti pericolosi, sono tenute all’iscrizione al Sistri.
Qualora il numero complessivo dei dipendenti dell’impresa sia complessivamente superiore a 10, devono essere iscritte al Sistri anche le unità locali, di cui l’impresa si compone, aventi un numero di dipendenti inferiore a 10.
Quale parametro per l’obbligo di iscrizione, si assume, infatti, il numero dei dipendenti complessivi nell’intera Azienda/Ente a prescindere dal numero di dipendenti addetti alle singole unità locali di cui è dotata l’Azienda/Ente.
Le singole unità devono essere, invece, prese in considerazione solo come parametro che determina l’importo dei contributi dovuti. Poiché ogni unità locale dovrà essere dotata di dispositivo usb, per ciascuna di esse dovrà essere effettuato il pagamento del contributo previsto.