Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » TERZIARIO DONNA: UN PROGRAMMA DI SERATE AL FEMMINILE

TERZIARIO DONNA: UN PROGRAMMA DI SERATE AL FEMMINILE

AMMALARSI E’ UN LUSSO
Le imprenditrici del terziario si autoproteggono formandosi e costruendosi un proprio percorso di benessere

“Ammalarsi, per le imprenditrici del commercio e del terziario, è un lusso”. Ad affermarlo è la presidente del Gruppo Terziario Donna Confcommercio Valentina Cremona, che, raccogliendo le esigenze di tutela e di supporto espresse dalle associate, ha messo in campo alcune iniziative volte ad aiutare le donne “a star meglio” ed a prevenire malattie ed invecchiamento precoce. Per chi ha micro-imprese, o lavora autonomamente come libera professionista, le tutele sono scarse, una malattia lunga può significare la fuoriuscita dal mercato. Nel commercio, soprattutto, il monte ore di apertura e di lavoro è enorme e, se non ci si può permettere una dipendente, una eventuale malattia diventa un problema di gestione dell’impresa non indifferente. A poco valgono le deleghe, perché nelle microimprese non funzionano.
“Per le imprenditrici”- assicura Valentina Cremona- “la festa della donna è sempre tra luci ed ombre. Un conto è affermare il valore delle imprese al femminile, un conto è garantirne il futuro, e la strada, pur nel 2016, è ancora tutta in salita”.
Per venire incontro alle esigenze di questa larga fascia di imprese, che da sole, nella provincia di Treviso, rappresentano il 50% del tessuto economico del terziario, Terziario Donna-Confcommercio ha messo a punto un programma di serate formative-informative per fornire alle donne elementi concreti per crearsi un “proprio benessere”. “Senza salute e senza benessere non può esserci impresa, e senza imprese al femminile l’economia non decolla. Per questo dobbiamo imparare a costruirci, giorno dopo giorno, il nostro benessere personale-imprenditoriale-professionale”.
Tre i settori che verranno analizzati ed indagati, senza peraltro sconfinare nelle patologie e nella medicalizzazione, ma col solo obiettivo di fornire alle donne strumenti pratici di prevenzione della salute. Il cibo, il corpo e la mente: tre parti indissolubilmente legate tra di loro che, se ben funzionanti, cambiano la vita delle donne.
Si inizia il 16 marzo, alle ore 20, con una serata su cibo e diete, una delle frontiere più interessanti dell’universo femminile. Dal veganesimo alle diete fai da te, si farà il punto su cosa mangiare per star bene sul serio. Il 19 aprile si affronterà il tema delle intolleranze alimentari, una delle “mode” del momento, ed il 19 maggio si organizzerà uno show cooking pratico per portarsi a casa le ricette del benessere. In estate si affronterà il tema del corpo con tre incontri: l’ 8 giugno la corretta postura, il 7 luglio il movimento, struttura ed emotività, per concludere poi a settembre con una serata sul pavimento pelvico. Ottobre e novembre saranno dedicati alla mente con tre argomenti: comunicare in modo efficace, gestire lo stress ed utilizzare la scrittura per sviluppare pensieri positivi.
Tutte le serate hanno inizio alle ore 20 con un buffet offerto dal Gruppo alimentare Confcommercio, è previsto per tutte un saluto musicale di Artface e si svolgeranno presso la sede Ascom-Confcommercio in via Venier 55. Ingresso libero e gratuito ma gradita ed utile prenotazione: f.mureri@unascom.it, tel. 0422580361
Scarica la locandina.
donne vietato ammalarsi