Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » Turismo e Enogastronomia » Turismo di Marca 2.0 in Germania: la Baviera rimane un punto di riferimento

Turismo di Marca 2.0 in Germania: la Baviera rimane un punto di riferimento

Straordinaria presenza di giornalisti per la conferenza stampa in Germania del Sistema Turistico Trevigiana

Il Land tedesco al primo posto per gli arrivi e le presenze turistiche internazionali
Arte ed enogastronomia tra i prodotti più richiesti ma avanzano i nuovi turisti del golf e del turismo motociclistico

C’erano oltre 50 presenze, tra giornalisti ed inviati delle principali testate giornalistiche bavaresi, alla tradizionale conferenza stampa del Sistema Turistico trevigiano promossa ed organizzata, grazie al sostegno e con il contributo della Camera di Commercio, dal Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso ieri a Monaco di Baviera presso il Press Zentrum del moderno centro fieristico ICM MESSE in occasione della FREE 2014, la più importante fiera turistica dell’area.
Il Sistema Turismo trevigiano (Provincia, Camera di Commercio, Unascom Confcommercio, UNPLI e Comuni) era nell’occasione rappresentato da Gianni GARATTI, Presidente del Consorzio di Promozione Turistica MARCA TREVISO e della Aer Tre SpA, la Società di Gestione dell’Aeroporto Antonio Canova di Treviso, accompagnato dal Direttore, Alessandro MARTINI; dal Presidente di Unascom Confcommercio nonché componente della Giunta camerale trevigiana, Guido POMINI, accompagnato a sua volta dal Direttore Piero TEDESCO e dal Vice Presidente Roberto DE LORENZI, a significare e testimoniare l’importanza che assume il Turismo per la maggiore Associazione dei Commercianti e degli Operatori del Turismo della provincia di Treviso.
Notevoli e molto seguiti dai giornalisti, gli interventi ed i contributi tecnici, in particolare, portati dal Sindaco di Conegliano, Floriano ZAMBON (sulla Mostra Un CinqQuecento InQuieto, in programma al Palazzo Sarcinelli); da Luca PINZI, sulla sempreverde e seguitissima Primavera del Prosecco 2014 anche quest’anno presente con proposte e pacchetti turistici molto aggressivi predisposti dall’Agenzia Onda Verde Viaggi.
Quindi, ancora una volta, la Baviera ed i turisti Bavaresi “obiettivo” del Sistema Turistico trevigiano.
Un land, quello bavarese, che rimane la principale area di provenienza del turismo straniero per la marca trevigiana. I dati ufficiali al 31.12.2013, appena diramati dalla Provincia di Treviso, indicano che ben il 9%, sul totale degli arrivi stranieri e ben l’11,50, sul totale delle presenze straniere, vengono dalla Germania e, nello specifico, il 40% degli arrivi ed il 31% delle presenze germaniche, provengono dalla Baviera.
“L’indotto economico del turista tedesco nell’economia trevigiana è pari a quasi 15 milioni di euro l’anno – ha dichiarato il Presidente di Marca Treviso, Gianni Garatti. Con una spesa media di 130,00 € al giorno ed un soggiorno (sempre in termini di valore medio) pari a 2,5 giorni di permanenza, il turista tedesco è certamente degno delle migliori attenzioni da parte degli operatori trevigiani ed il valore di questo indotto è ripartito non solo nella spesa per dormire ma, soprattutto, per l’acquisto di prodotti tipici (prosecco in primis), per lo shopping e per la gastronomia”. In sintesi: si viene nella Marca per essere coccolati!
In tal senso, ha aggiunto Garatti, il sistema Aeroportuale di Venezia (con gli scali Marco Polo di Tessera ed Antonio Canova di Treviso), il terzo in Italia per transiti e movimentazione, è certamente un asset strategico anche per la Germania.
Il valore della destinazione trevigiana è stato confermato da Martin FRANCK, Direttore del Turismo della regione tedesca più significativa dal punto di vista eno turistico: la Renania-Palatinato, con il quale Marca Treviso ed il Territorio della Primavera del Prosecco, dal 2013, hanno avviato un importante gemellaggio culturale e turistico più volte sottolineato nell’intervento dello stesso Franck.
Molto seguito hanno avuto anche le presentazioni predisposte da Marca Treviso sulla Mostra Le Tre Grazie, di Antonio Canova, in svolgimento presso la Gipsoteca di Possagno; Treviso e Orsola, con le bellissime immagini afferenti il Ciclo di affreschi sulle Storie di S. Orsola, presso il Museo di S. Caterina, nel capoluogo; Veronese a Castelfranco, con le preziose opere del pittore Paolo Veronese, in occasione delle grandi Mostre in Programma prima, alla National Gallery di Londra e poi a Verona, custodite negli scrigni culturali della città castellana.
Il Prosecco e la Cultura, si confermano quindi 2 grandi asset per questo target di turisti ma la vera novità è stata la presentazione del prodotto Roar in Veneto, a cura di Loris VETTORETTO, della LO.VE. di Follina, ideatore, con Marca Treviso, di un nuovo modo di vivere la Marca ed il Veneto con un innovativo progetto che grande consenso ha ottenuto in Regione e presso i mercati stranieri.
La conferenza è stata infine allietata dal brindisi presso lo stand della Regione Veneto con il Tiramisù ed il Prosecco Superiore Conegliano e Valdobbiadene Docg dell’Azienda Cà Salina, di S. Stefano di Valdobbiadene, rappresentata da Gregorio BORTOLIN che, padrone di un ottimo “tedesco”, ha intrattenuto i giornalisti con uno straordinario video sul territorio della Docg trevigiana.

Comunicato stampa post cs FREE

[Not a valid template]