Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » ATTIVITA' » UNA TASK FORCE PER SUPPORTARE LE PMI NELL’AMMODERNAMENTO ENERGETICO

UNA TASK FORCE PER SUPPORTARE LE PMI NELL’AMMODERNAMENTO ENERGETICO

Incontro illustrativo di tutte le opportunità finanziabili anche dal POR FESR

Competenze fiscali, tecniche, ingegneristiche ed amministrative: sono questi gli ingredienti fondamentali che consentiranno, anche alle micro e piccole imprese, di non arrivare impreparati alle scadenze e di non perdere le opportunità finanziarie previste dal bando POR FESR 2014-2020.
Nella giornata (oggi 5 giugno) che l’Onu celebra come giornata mondiale dell’ambiente, Confcommercio Treviso ha organizzato un incontro per illustrare alle PMI interessate quali sono le reali opportunità finanziare per ammodernare le imprese dal punto di vista energetico, anche partendo da piccoli interventi di riqualificazione.
L’incontro, nel corso del quale sono intervenuti: Cinzia Di Donato, responsabile Ascom dei servizi fiscali, Filippo Bonaccini, ingegnere e certificatore energetico di Urbanprofessional, e Francesca Berton, esperta di EconLab sono stati affrontati tutti gli aspetti che occorre conoscere per affrontare la rivoluzione energetica con le giuste conoscenze, gli obiettivi definiti e la certezza del risparmio finanziario.
L’atteso bando POR FESR 2014-2020, che prevede “Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza”, prevede infatti una dotazione di 12 milioni di euro per l’incentivazione alle imprese affinché possano contenere la spesa energetica, l’inquinamento e le emissioni in atmosfera, utilizzare in maniera efficiente le risorse e valorizzare le fonti rinnovabili.
Il bando è rivolto alle PMI operanti nei settori del commercio, industria, artigianato e turismo e servizi e stabilisce che l’arco temporale per la presentazione delle domande di contributo decorra dal 15 giugno al 31 luglio 2017.
I progetti di efficientamento energetico dovranno essere conclusi entro il 16 luglio 2018, mentre la rendicontazione di spesa dovrà essere presentata entro il 31 luglio 2018.
Requisito essenziale ai fini della presentazione della domanda è la diagnosi energetica pre-intervento, servizio che Confcommercio può fornire a tutti gli associati.
Il contributo sarà al massimo di 150.000 euro per una spesa rendicontata e ammessa pari o superiore a 500.000 euro; il contributo minimo sarà di 30.000 per una spesa pari a 100.000 euro.
Non saranno ammesse domande di partecipazione i cui progetti comportino spese ritenute ammissibili per un importo inferiore a 100.000 euro.
Confcommercio Treviso ha siglato un accordo di collaborazione con consulenti esperti in materia di bandi, disponibili a fornire supporto e consulenza alle aziende associate per la verifica dei requisiti di partecipazione, lo sviluppo e la messa a punto del progetto, la presentazione della domanda di contributo.
Per informazioni e appuntamenti:
Francesca Mureri Tel. 0422 570764 e-mail: f.mureri@unascom.it
Silvia Vaccher: tel. 0422580361 e – mail: s.vaccher@unascom.it