Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi
Home » PROGETTI IN CORSO » Convegni » OSSERVATORIO ECONOMICO: IN CAMERA DI COMMERCIO SI PARLA DI CRISI ED INNOVAZIONE

OSSERVATORIO ECONOMICO: IN CAMERA DI COMMERCIO SI PARLA DI CRISI ED INNOVAZIONE

Venerdì 28 marzo è stata presentata una ricerca dell’Osservatorio che illustra gli effetti della crisi nell’economia trevigiana negli ultimi cinque anni.
Tre i focus d’analisi: mercato del lavoro, imprese, esportazioni. Ma non saranno solo numeri e segni negativi.

Valentina Cremona

Valentina Cremona

Nel corso del seminario imprese e associazioni hanno raccontato le iniziative prese per reagire alla crisi e proiettarsi nel futuro.

Sono stati illustrati i numeri della crisi: un rapporto intero di numeri sulle dinamiche dell’economia trevigiana in questi cinque anni di crisi. Ma si è tentato di andare oltre i numeri della crisi, raccontando cosa le imprese e le associazioni del territorio stanno facendo, per invertire la rotta e agganciare una possibile ripartenza.
L’evento si è svolto oggi in Camera di Commercio di Treviso (Sala Conferenze), nell’ambito della presentazione della nuova indagine dell’Osservatorio “Le filiere produttive trevigiane nella lunga crisi. Imprese, lavoro, export tra criticità e trasformazioni”.
L’incontro è stato aperto dal Presidente della Camera di Commercio di Treviso, Nicola Tognana e dal Presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro. L’introduzione ai lavori è stata affidata a Domenico Dal Bo’, Presidente dell’Osservatorio a cui seguirà una relazione su “La grande crisi raccontata dai numeri” presentata da Maurizio Gambuzza di Veneto Lavoro.
Valentina Cremona, presidente di Terziario Donna -Confcommercio, è intervenuta sul tema dell’innovazione nel terziario, ed ha offerto una panoramica dei progetti avviati da Confcommercio per sostenere le piccole e medie imprese del terziario nella non facile, ma doverosa, strada dell’innovazione.
Leggi tutto l’intervento di Valentina Cremona.
Intervento Valentina Cremona Unascom Confcommercio Treviso
Sono state presentate inoltre tre testimonianze aziendali, chiamate a raccontare i loro progetti innovativi, e le azioni associative lanciate a sostegno della discontinuità.
Sul fronte delle aziende:
– Ennio Bianco, di Sogea spa, ha raccontato come la sua softwarehouse, in rete con altri soggetti, abbia sviluppato il progetto “Zero Gravity”, basato su tecnologie robotiche per la produttività e l’inclusività sociale
– Flavio Sgambaro, del pastificio Jolly Sgambaro spa, ha illustrato la propria scelta di costruire vantaggio competitivo attraverso un’accorta gestione di tutta la filiera, dalla ricerca e selezione della materia prima, alle strategie d’interazione con le reti distributive
– Roberto Zuccaro di Connection srl (quadri elettrici) ha descritto come, anche in attività mature, tecnologia, organizzazione e logiche di servizio possano posizionare l’azienda in controtendenza positiva rispetto ai dati medi di settore.
Per le associazioni sono intervenuti:
– Mirco Casteller di Confartigianato della Marca Trevigiana ha presentato il progetto “Casa low cost”, come risposta innovativa alla situazione di crisi del mercato immobiliare
– Fabio De Martin di Artigianato Trevigiano-Casartigiani illustrato un caso di condivisione delle funzionalità terziarie tra associazioni e aziende, sempre nel campo dell’edilizia e degli impiantisti
– Valentina Cremona di Unascom Confcommercio Treviso ha proposto esempi di innovazione promosse nel terziario
– Bruno Carrera di UNINT-Consorzio per le integrazioni tra imprese – espressione di Unindustria Treviso, Confindustria Padova e Confindustria Belluno –, è intervenuto infine sulle aggregazioni e le reti sviluppate a Treviso.
Le conclusioni dell’incontro sono state affidate a Franco Lorenzon, Vice Presidente dell’Osservatorio Economico.
Ha coordinato i lavori il nuovo Presidente del Comitato Tecnico Scientifico, Federico Callegari.

prog_sem_manif_280314